Concorso di progettazione per la scuola media di Corciano

Corciano (PG)

2017

Concorso Internazionale: secondo classificato

con Davide Lorenzato

Collaboratori: Nicolas Piazza, Nicola Romagnoli, Antonio Trifone

 

Il progetto per l’Istituto comprensivo “Benedetto Bonfigli” nasce da un’attenta analisi del sito di riferimento. L’interclusione del lotto tra edifici dalle caratteristiche volumetriche simili, la pendenza del terreno e l’accesso alle vie di comunicazione solo sui versanti est ed ovest, ha spinto il progetto a svilupparsi secondo una direttrice est – ovest. Il nuovo Istituto si sviluppa su tre blocchi quadrangolari che slittano in pianta uno rispetto all’altro: ciascuno dei tre volumi fuori terra è sostenuto da un basamento che livella orizzontalmente la pendenza del terreno. In questo modo si generano in copertura tre quote differenti, che sottolineano l’adattamento dell’edificio al suolo. La scelta di realizzare tetti verdi estensivi a bassa manutenzione ha lo scopo di  mimetizzare l’edificio nel contesto, e garantisce ottime performance energetiche e condizioni costanti all’interno dell’edificio. La conformazione planimetrica modulare della scuola ha portato a privilegiare una struttura mista in legno. A garantire maggiormente la stabilità dell’edificio è la scelta di mantenere a un solo piano la parte fuori terra. Per rendere il nuovo istituto autonomo dal punto di vista energetico si è scelto di realizzare un impianto geotermico.

 

The project for the Institute “Benedetto Bonfigli” was born from a deep analysis of the reference site. The interclusion of the lot between buildings with similar volumetric characteristics, the slope of the ground and access to the communication channels are only on the east and west slopes. For this reasons the project has developed according to this direction. The new Institute develops on three quadrangular blocks that slip in plan: each of the three volumes is supported by a base that horizontally level the slope of the ground. This will create three different levels, which underline the adaptation of the building to the ground. The choice of creating low maintenance green roofs has the purpose of camouflaging the building in the context. This kind of roof ensures excellent energy performance and constant climatic conditions inside the building. The choice of a mixed wood structure is due to the modular planimetric configuration of the school. To ensure the stability of the building we decided to keep the part above ground on a single floor. In order to make the new institute energetically autonomous, it has been chosen a geothermal plant.

reference-1-1250x270.jpg modello-1-1-1250x974.jpg modello-2-1-1250x974.jpg pianta-generale-1250x924.jpg sezioni-1-1250x1027.jpg schema-1250x1229.jpg render-1-2-1250x778.jpg render-2-2-1250x772.jpg render-3-2-1250x776.jpg render-4-2-1250x776.jpg