Concorso di progettazione per l’istituto Alberghiero di Riolo Terme

Riolo Terme (RA)

2017

Concorso Internazionale: primo classificato

Collaboratori: Arch. Ylenia Donati, Arch. Federico Tassinari

 

I nuovi edifici del progetto per l’ampliamento dell’IPSSAR “Pellegrino Artusi” si collocano parallelamente a quelli del complesso scolastico preesistente, instaurando un dialogo con questi attraverso la continuità delle coperture a falda ed una dimensione affine. L’innovazione è data dai due collegamenti all’edificio preesistente che, non essendo sterili passaggi, diventano Spazio Informale e luogo prediletto dagli studenti per socializzare. La concezione di Aula tradizionale viene sostituita da uno “Spazio PLUS”, che permette soluzioni flessibili per lo svolgimento di attività differenziate. Questi spazi permettono un utilizzo dinamico dell’ambiente di apprendimento, facendone parte ma al tempo stesso permettendo agli studenti di riconoscerlo come ambiente raccolto dove potersi ritirare. La copertura a falde che contraddistingue gli edifici scolastici preesistenti ed il centro storico di Riolo Terme viene mantenuta come elemento di continuità, caratterizzata da un susseguirsi di coperture inclinate che non fanno perdere però lo stretto legame dimensionale con la forma generatrice. 

 

The new buildings of the project for the expansion of IPSSAR “Pellegrino Artusi” establish a dialogue with existing school complex through the continuity of the roof. Innovation is given by the two links to the existing building that become Informal Space and a favorite place for students to socialize and spending time. The traditional concept of classrooms is replaced by a “Space PLUS”, which allows flexible solutions to carry out differentiated activities. These spaces take part of the environment and allow dynamic use of the learning spaces, but at the same represent a harvest environment where students can relax.The sloping roof covering the pre-existing school buildings and the historic center of Riolo Terme is maintained as an element of continuity. This roof is characterized by a succession of covers that do not lose tight dimensional bond with the generating form.

 

reference-1250x453.jpg modello-1-1250x891.jpg modello-2-1250x891.jpg pianta-1250x1138.jpg assonometria-2-1250x1257.jpg sezioni-1250x685.jpg render-2-1250x768.jpg render-4-1250x608.jpg render-1-1250x768.jpg render-3-1250x608.jpg